VALDICHIANA: Castiglion Fiorentino e Lucignano

Sabato, 12 Settembre

Toscana, preziosi borghi della Valdichiana:
CASTIGLION FIORENTINO E LUCIGNANO

Sabato 12 Settembre 2020

Ore 6.30: partenza con pullman G.T. da Imola, viale Aspromonte alla volta di CASTIGLION FIORENTINO delizioso borgo medievale dal cuore etrusco. Incontro con la guida e visita: il centro, di antichissima origine, abitato prima dagli etruschi e poi in epoca romana, conserva quasi intatta la cinta muraria medievale dominata dal Cassero. Passeggiando per i suggestivi vicoli che svelano romantici angoletti, raggiungiamo il loggiato cinquecentesco di fronte a Palazzo Comunale, balcone architettonico che si apre al panorama della Val di Chio, tra la Valdichiana e la Valtiberina. Castiglion Fiorentino custodisce in piccoli ma preziosi musei inseriti all’interno del  Cassero opere pittoriche che datano dal XIII secolo e uno scavo archeologico sotterraneo dove, in un solo sguardo si abbracciano venti secoli di storia.
Proseguiamo la visita presso la Collegiata di San Giuliano e nel Museo di arte sacra della Pieve omonima che ospita opere che vanno dal XV al XVII secolo. Tra questi spiccano un affresco di Luca Signorelli intitolato “Compianto sul Cristo Morto” e una pala di scuola robbiana raffigurante il Battesimo di Cristo.
PRANZO in ristorante con il seguente menu: assaggio di Panzanella, Pappa al pomodoro con stracciatella di burrata e olio al basilico, Gnudi di ricotta e spinaci con sugo di pomodorini freschi e basilico, Semifreddo al caramello e rum con yogurt e crumble al cacao, Acqua, Caffè e Vino della casa.
Nel pomeriggio raggiungiamo LUCIGNANO, delizioso agglomerato urbano immerso nella campagna toscana della Valdichiana. Il paese rappresenta uno degli esempi più interessanti di urbanistica medievale per il suo impianto ellittico ad anelli concentrici. La felice collocazione geografica, sulla sommità di una collina al confine fra gli antichi possedimenti di Firenze, Arezzo, Siena e Perugia, l’ha reso strategicamente importante fin dall’antichità. Di origine etrusca, assume un rilievo strategico durante il Medioevo nel contesto delle lotte tra Siena e Firenze. Ogni periodo storico ha lasciato importanti tracce, ma l’influenza senese è quella che ha caratterizzato maggiormente l’attuale patrimonio artistico e architettonico del borgo. La guida ci accompagnerà durante la visita di questo labirinto di stradine medievali fino alla sua sommità visitando i principali monumenti, tra i quali la Chiesa di San Francesco a unica navata coperta a capanna impreziosita da affreschi tra i quali straordinari sono quelli più antichi, trecenteschi, raffiguranti il “Trionfo della Morte”, attribuiti al senese Bartolo di Fredi.
Completata la visita eventuale tempo a disposizione fino alla partenza per il viaggio di rientro.

Cause di forza maggiore possono condizionare lo svolgimento delle visite
e rendere necessarie modifiche al programma e alla sequenza delle visite.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: €100,00
(minimo 20 persone)
ISCRIZIONI: DA SUBITO!
Acconto contestuale all’iscrizione. Saldo entro il 4 Settembre.

LA QUOTA COMPRENDE: viaggio in pullman G.T. e parcheggi; guida per l’intera giornata; ingressi ai luoghi indicati in programma; pranzo con bevande; assicurazione medica (massimale di € 260,00); assistenza logistica di Clalys durante il viaggio.
LA QUOTA NON COMPRENDE: mance, extra in genere e quanto non specificato sopra.