UMBRIA, Montefalco e Trevi: “borghi più belli d’Italia”

Sabato, 14 Novembre

Ore 6.00: partenza da Viale Aspromonte con pullman G.T. alla volta di MONTEFALCO.
Incontro con una guida e visita della cittadina.
La sua incantevole posizione geografica, sulla sommità di un colle, a 447 m. s.l.m., il più alto di un sistema collinare costituito da sei alture, le ha fatto guadagnare l’appellativo di “Ringhiera dell’Umbria” che si apre a panorami di straordinaria bellezza.
Montefalco rientra nel circuito dei “Borghi più belli d’Italia” grazie al suo suggestivo assetto urbano: racchiusa da poderose mura trecentesche, con campanili e torri che spuntano tra i coppi e con la piazza del Comune, cuore ideale e logistico della città, dalla singolare forma rotonda disegnata da edifici civili e religiosi in una convivenza armoniosa.
Visitiamo la CHIESA/MUSEO di S. FRANCESCO, sintesi della storia, della cultura e della tradizione di Montefalco, capolavoro artistico che tutto il mondo ci riconosce. Il merito va attribuito principalmente allo straordinario ciclo di affreschi intitolato “Storie della vita di S. Francesco”, realizzato da un grande artista del Quattrocento, BENOZZO GOZZOLI. Il ciclo pittorico, portato a compimento tra il 1450 e il 1452, consentì a Benozzo di raggiungere lo “status” di Maestro indipendente dopo essere stato allievo di Ghiberti a Firenze ed aver collaborato con Beato Angelico a Roma ed Orvieto.
Terminata la visita, raggiungiamo un FRANTOIO, la cui gestione si tramanda di padre in figlio da molti e molti anni. Faremo un assaggio di OLIO NOVELLO accompagnato da qualche stuzzichino umbro e dalle preziose spiegazioni del produttore.
Chi lo desidera potrà fare qualche acquisto.
PRANZO IN RISTORANTE con menu della tradizione: Strangozzi al tartufo, Maialino in porchetta con patate e come dessert: Rocciata di Assisi. Il tutto accompagnato da Vino Sagrantino, dal colore rosso rubino, vitigno autoctono della zona di Montefalco, Acqua minerale e Caffè.
Partenza in pullman per VILLA FABRI, alle porte di Trevi.
Visitiamo con la guida questo luogo splendido voluto da Girolamo Fabri che ne ordinò la costruzione alla fine del Cinquecento, “per sollievo della sua vecchiaia, a gioia dei posteri e del paese, con ampia vista sulla amena valle spoletana, in vicinanza della Città di Trevi, circondata da ogni parte da grandi alberi e ridente giardino “.
E’ un edificio elegante, con il piano nobile caratterizzato da arconi centrali, finestre a edicola ed un giardino organizzato su tre terrazzamenti erbosi. Gli interni sono impreziositi da una decorazione ad affresco della prima metà del XVII secolo. Villa Fabri, ai giorni nostri, è di proprietà comunale ed è ritenuta il fiore all’occhiello di Trevi.
Proseguiamo con la visita guidata del borgo antico di TREVI, arroccato su un colle, circondato da ulivi, anch’esso inserito nel circuito dei “Borghi più Belli d’Italia”: Tra chiese, palazzi, stradine pittoresche e scorci panoramici, sono tante le suggestioni che regala. Piazza Mazzini, principale ritrovo cittadino, è un bell’esempio di architettura urbana medievale dove sorgono i principali edifici come la torre cittadina, il Teatro Clitunno e il Palazzo Comunale.
Completate le visite, viaggio di rientro a Imola.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE: €110,00
minimo 20 partecipanti
Iscrizioni: DA SUBITO! Acconto o saldo contestuale all’iscrizione.

LA QUOTA COMPRENDE: viaggio in pullman G.T. riservato per il gruppo; guida per l’intera giornata; visita al frantoio con degustazione; pranzo in ristorante con bevande come indicato sopra; ingressi ai luoghi menzionati in programma; assicurazione medica (con massimale di € 1.000,00); assistenza logistica di Clalys in viaggio.
LA QUOTA NON COMPRENDE: mance, extra in genere e tutto quanto non espressamente citato sopra.