Ghiacci e fuochi di ISLANDA

11-18 Luglio 2020

Sabato 11 Luglio: Imola – Reykjavik
Ritrovo in Via Aspromonte, Imola, e partenza in pullman verso l’aeroporto di Bologna – possibilità di partenza da altri aeroporti italiani – Imbarco su volo Lufthansa delle ore 16.55 per Monaco, cambio di aeromobile e proseguimento per Reykjavik con arrivo alle ore 23.55. Trasferimento in hotel e pernottamento.

Domenica 12 Luglio: Fiordi del Nord: Skagafjordur – Museo di Glaumbaer – Eyjafjordur Akureyri
Partenza per un tour ad anello dell’isola, che ci porterà verso i grandi fiordi del nord, formatisi dall’azione erosiva della grande calotta glaciale che fino a diecimila anni fa ricopriva tutta l’isola. Durante il percorso, che si snoda attraverso l’altopiano di Holtavördurheiði, si raggiunge la zona di Skagafjördur per la visita al Museo all’aria aperta di Glaumbær, con le tipiche costruzioni ricoperte di torba, per poter scoprire come si viveva tradizionalmente in una fattoria islandese del XVIII secolo. Arrivo ad Akureyri, cittadina fondata dal vichingo Helgi il Magro nel X sec. Gli islandesi considerano Akureyri una vera e propria metropoli: con la sua popolazione di 16.000 abitanti è la seconda città dell’isola, con un clima molto gradevole malgrado si trovi solo a pochi chilometri dal circolo polare artico. La città è in posizione spettacolare: situata ai piedi del fiordo Eyjafjordur, è circondata da ripide pareti di granito le cui cime restano innevate tutto l’anno. Cena e pernottamento in albergo.

Lunedì 13 Luglio: Akureyri – Cascata di Goðafoss – Parco Naturale di Asbyrgi – Cascata di Dettifoss
Partenza verso Goðafoss, la “Cascata degli Dei”, dalla originale forma a ferro di cavallo. Si arriva al grazioso paesino di pescatori di Husavik e si percorre la bellissima penisola di Tjornes: qui inizia il Parco Naturale di Asbyrgi, dentro al cui Canyon faremo una piacevole passeggiata. Attraversiamo l’altopiano desertico di Mödrudalur per raggiungere la cascata più potente d’Europa, Dettifoss, i cui spruzzi sono visibili fino ad 1 km di distanza e nei giorni di sole creano variopinti arcobaleni. La cascata forma un salto di 45 metri ed ha una portata media di 500 metri cubi di acqua al secondo. Cena e pernottamento in albergo.

Martedì 14 Luglio: Riserva naturale del Lago Myvatn – Deserto di Odadahraun – Egilsstaðir
Visita alla riserva naturale del lago Myvatn, paradiso naturalistico dalle fantastiche formazioni vulcaniche.
Sulle sponde del lago si possono ammirare strabilianti formazioni laviche create dalle colate incandescenti che, a contatto con l’acqua fredda, in alcune zone hanno formato strutture alte anche decine di metri, dette “castelli neri” per il colore della roccia lavica. In altre zone della riserva si incontrano “pseudo-crateri”, nati da violente esplosioni di lava bollente. In alcuni casi l’attività vulcanica ha dato origine a collinette dalla cui sommità si può godere dell’incantevole vista sul lago e sulle regioni circostanti. Si visiteranno i crateri di Skútustaðir, le formazioni laviche di Dimmuborgir e Námaskarð con i suoi spruzzi di vapore e laghetti sulfurei. Attraversiamo il deserto di Odadahraun, dove lo sguardo si perde all’orizzonte ed i colori del suolo prendono tutte le sfumature del marrone e del grigio, fino ad Egilsstaðir: durante il percorso si possono ammirare incantevoli viste sul mare, attorniate dalle cime e dalle scogliere più belle d’Islanda. Cena e pernottamento in albergo.

Mercoledì 15 Luglio: Fiordi Orientali – Museo dei Minerali di Pietra – Hofn
Partenza per i fiordi orientali d’Islanda e sosta al Petra Stone Museum, una collezione privata di pietre provenienti da tutto il paese. Proseguimento poi via Djupivogur, pittoresco villaggio costiero fino ad arrivare ad Höfn nell’Hornafiord. Cena e pernottamento in albergo.

Giovedì 16 Luglio: Navigazione nella Laguna glaciale Jokulsarlon – Parco Nazionale Skaftafell
Costeggiamo le pendici del ghiacciaio Vatnajökull, il ghiacciaio più grande d’Europa, che segue la costa sud dell’isola protraendo le sue bianche lingue ghiacciate sino al mare. Per dimensioni è la quarta calotta glaciale nel mondo dopo Antartide, Groenlandia e Helo Sur in Patagonia. Ha uno spessore medio di 400 metri e massimo di circa 1100 metri, e contiene circa 3.300 km³ di ghiaccio. Sotto la calotta si trovano diversi vulcani attivi. Proseguendo lungo la costa sud si raggiunge la laguna glaciale di Jökulsarlon: qui ci imbarcheremo per una navigazione attraverso gli iceberg galleggianti dalle svariate forme e colori. Proseguiamo attraverso la zona alluvionale dello Skeiðararsandur, con sosta al Parco Nazionale di Skaftafell. Cena e pernottamento in hotel.

Venerdì 17 Luglio: Scogliere di Dýrholaey – Cascata di Gullfoss – Geysir – Reykjavik
Proseguiamo il tour lungo la costa meridionale, che offre viste mozzafiato su spiagge basaltiche e le grandi scogliere di Dýrholaey, uno degli scorci panoramici più suggestivi dell’isola e habitat incontrastato di gabbiani e
pulcinelle di mare. Attraverso splendidi paesaggi, si raggiungerà la zona di Geysir, caratteristica area geotermale dove si trova la famosa sorgente calda “Grande Geysir” con il vicino Strokkur, i cui getti raggiungono i venti metri: hanno una frequenza di circa cinque/otto minuti e con getti d’acqua plurimi. Intorno al sito si trovano altre sorgenti di acqua calda, il “Piccolo Geysir”, torrenti caldi e depositi minerali. Si prosegue, poi, verso la magnifica cascata Gullfoss, una delle più belle dell’isola, detta anche la “cascata d’oro”, che vanta un salto di ben 32 m. Sosta al Parco Nazionale di Thingvellir, il più antico parco di Islanda, costituito nel 1928: il parco tutela un’area di grande pregio naturalistico, teatro di importanti eventi
della storia dell’Islanda, Patrimonio Unesco. Proseguimento per Reykjavik, cena e pernottamento.

Sabato 18 Luglio: Reykjavik – Imola
In mattinata tempo libero per passeggiare in città, dove graziose abitazioni rivestite di lamiera ondulata coesistono a fianco di futuristiche costruzioni in vetro, dove le influenze internazionali si mescolano alle tradizioni popolari islandesi. Trasferimento all’aeroporto e partenza con volo Lufthansa delle ore 13.55 cambio di aeromobile a Francoforte e partenza con volo Lufthansa delle ore 21.40 con arrivo a Bologna alle ore 23.00. Trasferimento a Imola con pullman riservato.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE – minimo 18 persone – € 3550.00
Supplemento tasse aeroportuali – suscettibili di variazione € 290.00
Supplemento camera singola per l’intero periodo € 490.00
La presente quotazione è stata calcolata sul cambio 1€ = 138ISK. Eventuali variazioni oltre il 5% richiederanno l’adeguamento dell’importo.

ISCRIZIONI DA SUBITO! Acconto contestuale alla prenotazione di € 1200.00 – Saldo entro il 12 Giugno 2020

LA QUOTA COMPRENDE: trasferimenti per l’aeroporto di Bologna in pullman riservato; voli aerei di linea Lufthansa; trasferimenti e trasporto in pullman riservato per tutto il tour ad uso esclusivo del gruppo; trattamento di mezza pensione (pernottamenti, prime colazioni e cene in hotel); guida parlante italiano per tutto il tour; assistenza Clalys Viaggi per tutto il tour; ingressi ai siti menzionati; navigazione nella Laguna Glaciale; guida Islanda Ed. Polaris (1 copia per famiglia); assicurazione medica durante il viaggio (con massimale di € 2600.00).
LA QUOTA NON COMPRENDE: pranzi, bevande ai pasti, mance a guida e autista, extra in genere, spese personali. PASTI: i pasti compresi sono a buffet o menu fisso. Segnalare eventuali variazioni all’atto dell’iscrizione.
RINUNCIA AL VIAGGIO: E’ possibile stipulare una polizza contro l’annullamento all’atto della prenotazione.

DOCUMENTO NECESSARIO: Passaporto italiano o carta di identità italiana valida per l’espatrio con almeno 3 mesi di validità dopo il rientro. Non è consentito l’ingresso con proroga cartacea o a timbro sulla carta di identità.
ASSEGNAZIONE POSTI IN PULLMAN: avverrà in base all’effettivo versamento dell’acconto – la prima fila è destinata alla rotazione.
GLI ALBERGHI IN ISLANDA: gli alberghi in Islanda non sono assimilabili a quelli italiani e non seguono la nostra classificazione. Spesso si tratta di fattorie, guesthouse o country hotels di piccole dimensioni ma curati e puliti, tutti con camere e servizi privati. Gli arredamenti e le stanze da bagno, in conformità allo stile nordico, sono molto semplici ed essenziali. La cucina è ovunque di buon livello.