CRETA!

2 -10 Ottobre

MERCOLEDÌ 2 OTTOBRE: VOLI DI ANDATA – RETHYMNO
Partenza da Imola, Viale Aspromonte per l’aeroporto di Bologna. Imbarco su volo di linea Aegean airlines delle 10.45.
Cambio di aeromobile ad Atene e proseguimento per Heraklion con arrivo alle 17,10. Trasferimento a RETHYMNO con pullman riservato.
La città, dichiarata “monumento storico protetto” è situata sulla costa settentrionale dell’isola. A testimonianza delle sue antiche origini si presenta dominata dai ruderi di una fortezza; un tessuto medievale nella città vecchia svela strette viuzze, vetuste dimore con terrazze, palazzi d’impronta veneziana e costruzioni d’inequivocabile matrice islamica a testimonianza dell’epoca in cui fu dominata dai Veneziani e successivamente dai Turchi. Il bell’arenile sabbioso e il porto sono ulteriori motivi di attrazione turistica. Sistemazione in hotel, dove faremo base per 5 notti, cena e pernottamento.

GIOVEDÌ 3 OTTOBRE: RETHYMNO
Dedichiamo l’intera giornata alla visita di RETHYMNO: Porta Guora, (dal nome di Jacopo Guoro, rettore della città in epoca veneziana), principale ingresso delle mura cittadine del XVI secolo; l’antico porto veneziano di intensa suggestione ambientale; la Loggia, una delle maggiori espressioni dell’architettura veneziana in città (XVI sec.), luogo di ritrovo dell’alta società del tempo. Oggi accoglie il Museo Archeologico, che visitiamo, dove sono esposti reperti minoici, ellenistici e romani. Altri monumenti di rilievo in città sono: la Fontana Rimondi (1626), squisita realizzazione di maestranze veneziane, con eleganti colonne corinzie e mascheroni per l’acqua; la Moschea Neratzes, nata come luogo di culto cristiano successivamente trasformata in moschea dai turchi che ne modificarono l’architettura aggiungendo anche il minareto: l’impatto visivo è molto suggestivo.
Eventuale tempo a disposizione per girovagare tra i bianchi vicoletti e coglierne le atmosfere rilassate senza tempo. Cena e pernottamento in albergo.

VENERDÌ 4 OTTOBRE: MONASTERO DI ARKADI, ELEFTHERNA, GROTTA DI MELIDONI
Raggiungiamo il MONASTERO DI ARKADI (XIV secolo) situato in un contesto naturale molto scenografico. Dal punto di vista architettonico è molto interessante per l’eclettismo del prospetto della
chiesa che, completata in età rinascimentale, mescola tra loro arconi classici e colonne corinzie, cuspidi rinascimentali e volute floreali baroccheggianti, il tutto sovrastato da un aggraziato campanile a vela. Molto importante è anche il valore storico di questo sito considerato un santuario nazionale della lotta di indipendenza: fu teatro di una delle più epiche pagine della lotta di liberazione cretese. Nel 1866 si rifugiarono qui cretesi presi d’assalto dai turchi che facendo esplodere la polveriera morirono insieme ai conquistatori.
Percorriamo una decina di chilometri per visitare ELEFTHERNA, città fondata dai Dori nel IX secolo a.C. sul dorsale del monte Psiloritis.
Nel 2016 è stato inaugurato il museo archeologico del sito, risultato di tanti anni di lavori: il primo museo sull’isola inserito in un parco archeologico e il quarto nel Paese insieme ai musei di Olimpia, di Delfi e di Vergina. Infine raggiungiamo GROTTA DI MELIDONI conosciuta fin dal tempo dei minoici e più volte citata nella mitologia come la dimora di Talos protettore delle coste di Creta. La grotta è nota anche per un triste
evento della rivoluzione contro i Turchi quando gli abitanti di un intero villaggio si rifugiò al suo interno e vi morì soffocato dal fumo dei fuochi appiccati dai Turchi all’ingresso della grotta per costringerli ad arrendersi. Scendendo per la ripida scalinata si giunge all’imponente camera centrale dove si trova una tomba in memoria dei defunti. L’interno è una cattedrale gotica fatta da stalagmiti e stalattiti illuminate da fari colorati che creano un ambiente molto suggestivo. Rientro in albergo per la cena ed il pernottamento.

SABATO 5 OTTOBRE: AGIA GALINI, FESTOS, GORTYNA, MATALA
Partenza per AGIA GALINI deliziosa località balneare orlata da una fine spiaggia dorata che si affaccia sul mare di un verde intenso che contrasta con le case bianche costruite ad anfiteatro intorno alla baia.
Proseguiamo per l’area archeologica di FESTOS al centro di una fertile pianura aperta verso il mare e sovrastata da picchi montuosi. La sua felicissima ambientazione naturale ne fa una delle aree più attraenti e pittoresche del territorio cretese. Il palazzo minoico di Festos fu secondo solo a quello di Cnosso.
Riprendiamo il nostro cammino per GORTYNA, antica capitale dell’isola e della provincia cirenaica in epoca Romana, fondata 500 anni prima di Cristo.
Raggiungiamo MATALA, località che ha vissuto il suo momento d’oro negli anni ’60 e ’70 del Novecento quando venne scelta dai “figli dei fiori” per stabilirsi nelle grotte che si affacciano sulla spiaggia. Tra i personaggi noti che l’hanno scelta ricordiamo Bob Dylan, Janice Joplin e Joan Baez. All’epoca si trattava di un piccolo villaggio di pescatori in cui il sole ed il mare erano l’unica attrazione.
Rientro in albergo per la cena ed il pernottamento.

DOMENICA 6 OTTOBRE: APTERA, CHANIA – CENA IN TAVERNA CON MUSICA E DANZE CRETESI
Visitiamo APTERA racchiusa nella splendida baia di Souda. Fondata dai Micenei, ampliata poi dai Dori, questa ricca città-stato è stata abitata fino al periodo bizantino. Vi si trovano resti di diversi periodi, dalla cisterna romana a forma di Tholos alle fondamenta di un tempio dedicato a Demetra; da un tempio dorico a un chiostro bizantino ed un grande castello turco. Dal sito si gode il meraviglioso panorama della baia di Souda fino alle Montagne Bianche.
Proseguiamo per CHANIA dove il passaggio dei veneziani ha lasciato segni evidenti e pregevoli. La città viene definita la “Venezia d’Oriente”: passeggiando nel centro storico si vedono case alte affacciate sul mare come nella città lagunare. Il suo cuore, la città vecchia, si presenta con architetture che ricordano quelle dei canali di Venezia con il porto antico e il sistema di muri e bastioni cinquecenteschi che la circondano tuttora. Anche i turchi durante la conquista ottomana lasciarono segni tangibili della loro presenza. Completiamo le visite all’interno del Museo archeologico.
CENA IN UNA TAVERNA TIPICA CON SPETTACOLO DI MUSICHE E DANZE TRADIZIONALI CRETESI.
Rientro in albergo e pernottamento.

LUNEDÌ 7 OTTOBRE: CNOSSO, HERAKLION
Partiamo per CNOSSO, il principale centro archeologico dell’isola di Creta, antica capitale e culla della civiltà minoica le cui rovine sono considerate tra le più suggestive e significative del Mediterraneo.
Secondo il mito, il re Minosse avrebbe fatto costruire da Dedalo un intricato palazzo, il Labirinto (il nome vien da Làbris il simbolo sacro della civiltà minoica) entro cui chiudere il Minotauro…
Le vestigia del grande palazzo, situato a pochi chilometri da Heraklion, copre un’area molto vasta (20mila metri quadrati) e rappresenta un esempio tra i più significativi di architettura minoica, databile al 1700 a.C.
Conclusa la visita raggiungiamo il nostro albergo a Heraklion dove resteremo fino alla conclusione del viaggio. Nel pomeriggio visitiamo HERAKLION, capoluogo dell’isola: è la città più importante e popolosa dell’isola. Centro finanziario ed amministrativo è anche il più grande porto navale dell’isola. Secondo gli storici
qui sorgeva l’antica città romana di Iraklia, il porto di Cnosso che, dopo l’occupazione araba dell’isola, nel 824, diventerà uno dei porti più trafficati del Mediterraneo. I veneziani, nel periodo del loro dominio, le mutano il nome in Candia è le conferiscono un assetto urbano tutt’ora molto evidente. Oggi, la bellezza di questa città, dominata dall’imponente profilo della fortezza veneziana a protezione dell’antico porto sta nella varietà degli edifici: piazze e strade che miscelano antico e moderno e testimoniano il passaggio delle varie dominazioni.
Odierni palazzi a ridosso di antiche chiese bizantine, boutique alla moda vicino a colorati e vivaci mercati popolari. L’antico nucleo cittadino racchiuso da mura che si estendono per quasi 5 chilometri accoglie vari monumenti tra cui ricordiamo l’elegante Fontana Morosini del XVI secolo, l’imponente chiesa bizantina di Aghios Titos, dedicata al santo patrono protettore dell’isola e la chiesetta dedicata ad Aghios Minas, primitiva cattedrale di impronta medievale.
Visitiamo il Museo Archeologico dove sono esposti gli artefatti più rappresentativi di tutti i periodi storici dell’isola di Creta coprendo un lasso di tempo di 5500 anni che va dal Neolitico sino all’epoca Romana: il museo è imperdibile per gli appassionati di storia ed archeologia, unico al mondo per la vasta e preziosa collezione legata alla civiltà minoica.
Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento.

MARTEDÌ 8 OTTOBRE: AGIOS NIKOLAOS, PLAKA, SPINALONGA
Partiamo per la visita dell’incantevole porticciolo di AGIOS NIKOLAOS, nella costa nord-orientale dell’isola, affacciato sull’ampio golfo di Mirabello.
Proseguiamo per il piccolo villaggio di PLAKA, affacciato sul mare dalla cui spiaggia si scorge a breve distanza SPINALONGA, una piccola isola fortificata all’ingresso della laguna di Elounda. La roccaforte è’ considerata una delle più importanti testimonianze rimaste nel Mediterraneo: costruita sull’acropoli dell’antica e potente città di Olounda.
Rientriamo a Heraklion per la cena ed il pernottamento in hotel.

MERCOLEDÌ 9 OTTOBRE: AROLITHOS – MINI CORSO DI CAFFÈ GRECO E DOLCI TRADIZIONALI
Mattinata a disposizione per visite individuali o per qualche acquisto: la buona posizione dell’albergo ci consente di muoverci con facilità.
Nel primo pomeriggio raggiungiamo il villaggio tradizionale di AROLITHOS.
L’intero complesso, costruito sulle falde di una montagna nel selvaggio paesaggio cretese, è stato realizzato per ricordare un tipico villaggio dell’isola. Si tratta di un progetto che ha il preciso intento per non disperdere la ricchissima tradizione cretese, mantenere vive le tradizioni dell’isola, passarle alle nuove generazioni e trasmetterle ai turisti ricreando ambientazioni tipiche e coinvolgendo anche in modo giocoso i visitatori perché possano sperimentare in prima persona.
Visitiamo il museo delle tradizioni ricco di testimonianze del XIX e XX secolo e ci divertiamo a preparare un perfetto caffè greco e a cucinare “sarikopites” (dolci cretesi) e “loukoumades” (dolcetti tipici greci) sapientemente guidati da persone esperte. Non mancherà naturalmente l’assaggio finale accompagnato da tè aromatico di montagna. Rientro in albergo. Cena e pernottamento.

GIOVEDÌ 10 OTTOBRE: VOLI DI RIENTRO
Prima colazione in hotel e trasferimento in pullman all’aeroporto in tempo utile per il nostro volo di linea diretto ad Atene. Partenza alle 11,20. Cambio di aeromobile e proseguimento per Venezia dove atterriamo alle 16,55. Rientro a Imola con pullman riservato.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (minimo 20 partecipanti) € 1550.00
TASSE AEROPORTUALI (supplemento obbligatorio) € 95.00
Supplemento Camera Singola per l’intero periodo € 250.00 (disponibilità limitata)
Riduzione ingressi per coloro che hanno compiuto più di 60 anni: € 20,00

ISCRIZIONI: Acconto di € 700.00 contestuale all’iscrizione – Saldo entro il 6 Settembre 2019.

La quota comprende: trasferimenti da/per Imola (andata Apt Bologna e rientro da Apt Venezia) con pullman riservato, voli di linea Aegean via Atene (cambio di aeromobile); trasferimenti e trasporti in pullman riservato durante il tour, pernottamenti in alberghi di categoria 4* con trattamento di pernottamento e prima colazione a buffet (5 pernottamenti a Rethymnos + 3 pernottamenti a Heraklion); cene in hotel eccetto il 6/10; cena in taverna con spettacolo di musica e danze, tradizionali; guida parlante italiano durante le visite indicate in programma; tasse alberghiere; ingressi a: Monastero Arkadi, Eleftherna museo, Grotta di Melidoni, Knossos, Museo archeologico di Heraklion, Festos, Aptera, Museo archeologico di Chania, Museo archeologico di Rethymno; lezione di preparazione del caffè greco e dolci tipici; tasse aeroportuali (indicate sopra separatamente); assicurazione medica Allianz in viaggio (massimale €2600.00); assistenza logistica Clalys Viaggi durante l’intero viaggio.
La quota non comprende: i pasti di mezzogiorno,
bevande, mance, facchinaggi e, tutto quanto non menzionato come “compreso”.
ASSEGNAZIONE POSTI IN PULLMAN: avverrà in base all’effettivo versamento dell’acconto. La prima fila è destinata esclusivamente alla rotazione.
RINUNCIA AL VIAGGIO PRIMA DELLA PARTENZA: è possibile stipulare una polizza contro le penalità di annullamento all’atto dell’iscrizione. Chiedete informazioni in agenzia.
PASTI: potranno essere sia a menu fisso e sia a buffet.
IMPORTANTE! EVENTUALI ALLERGIE, INTOLLERANZE O ESIGENZE ALIMENTARI DEVONO ESSERE SEGNALATE ALL’ATTO DELL’ISCRIZIONE.