CENACOLO VINCIANO E PINACOTECA AMBROSIANA

Sabato 26 Ottobre


Ore 05.45 partenza in pullman da Imola, viale Aspromonte diretti a Milano per rendere omaggio a Leonardo da Vinci nella ricorrenza dei 500 anni dalla morte. Architetto, ingegnere, scienziato, pittore e scultore ha incarnato l’ideale dell’uomo del Rinascimento. E’ a Milano, alla corte di Ludovico il Moro prima, e in seguito ospite dei governanti francesi, che Leonardo trova la possibilità di esprimere la duttilità del suo intelletto e a diventare il genio universale che tutti oggi conosciamo. Qui lasciò le sue opere più importanti, in primis “l’Ultima Cena”, capolavoro di tutti i tempi.
Ma la presenza del Maestro fiorentino a Milano è anche altrove e forse il luogo più carico di suggestioni, per più motivi, è la Pinacoteca della Veneranda Biblioteca Ambrosiana da dove avrà inizio la nostra visita. Qui si trova l’unico ritratto maschile dipinto da Leonardo, “Il Musico”, a cui fanno da contorno numerosi dipinti di pittori leonardeschi. La biblioteca custodisce inoltre una vasta raccolte di scritti, appunti e disegni leonardeschi il Codice Atlantico, i cui fogli vedremo in esposizione. Un luogo, l’Ambrosiana, poco conosciuto che rivela molte altre sorprese e una collezione di libri e dipinti eccezionali, uno per tutti la “Canestra” di Caravaggio… Sarà possibile vedere anche il frutto del restauro del Cartone preparatorio della Scuola di Atene di Raffaello, un’opera che non solo è il più grande cartone rinascimentale a noi pervenuto (misura 2,85 metri per 804 centimetri), ma che è stata interamente realizzata da Raffaello come disegno preparatorio, a grandezza naturale, dell’affresco ‘La scuola di Atene’, che decora la stanza della Segnatura in Vaticano.
Tempo libero per il pranzo e passeggiata per raggiungere il convento domenicano di Santa Maria delle Grazie dove ci attende la visita del “Cenacolo” e della chiesa. E’ nel refettorio del convento che Leonardo dà forma alla sua idea rivoluzionaria dell’arte: “i movimenti sieno annunziatori del moto dell’animo”. I gesti, gli sguardi di Cristo e degli apostoli rivelano la tempesta di emozioni che accompagna l’ultima cena. Il dipinto non è un affresco, ma una tempera a muro con moltissimi problemi di tenuta, oggetto di uno dei restauri più complessi mai realizzati portato a termine nel 1999. Per preservare il capolavoro gli accessi sono regolamentati (visite di 15’) ed i visitatori devono passare da camere di filtraggio che eliminano le polveri provenienti dall’esterno. Al termine della visita rientro a Imola.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE Minimo 20 partecipanti € 115,00

ISCRIZIONI: DA SUBITO! Acconto contestuale all’iscrizione di € 50,00. Saldo entro il 18 ottobre 2019

LA QUOTA COMPRENDE: pullman, parcheggi e tasse di ingresso in città; servizio guida per l’intera giornata con auricolari; ingressi alla Pinacoteca Ambrosiana e al Cenacolo Vinciano comprensivi di diritti di prenotazione; assicurazione medica Allianz (con massimale di € 260,00); assistenza logistica di Clalys durante il viaggio.
LA QUOTA NON COMPRENDE: mance, facchinaggi, extra in genere e tutto ciò che non è menzionato in “comprende”.
ASSEGNAZIONE POSTI IN PULLMAN: vengono preassegnati in base alla data di versamento dell’acconto o saldo, cercando di tenere conto di particolari esigenze di salute.