BUDAPEST

16-19 aprile 2020

GIOVEDI’ 16 APRILE: IMOLA – BUDAPEST (UNGHERIA)
ORE 5.00 Ritrovo dei signori partecipanti in Via Aspromonte, Imola e partenza in pullman verso l’aeroporto di Bologna. Imbarco su volo di linea Austrian Airlines delle ore 7.40 con arrivo a Vienna alle ore 9.00. Cambio di aeromobile ed arrivo a BUDAPEST alle ore 10.45. Budapest, capitale dell’Ungheria, definita anche la “Parigi dell’Est”, è una città ricca di fascino e di storia. Il Danubio, qui maestoso, la taglia in due parti: la storica e collinare Buda da un lato e la popolosa e pianeggiante Pest unite dal Ponte delle Catene e da altri sette ponti. Per la varietà di stili ed epoche che hanno segnato la sua storia rendendola un unicum affascinante è stata inserita dall’Unesco tra i siti Patrimonio dell’Umanità. Nel 2019 è stata dichiarata “Miglior destinazione europea”.
Incontro con la guida e trasferimento con nostro pullman riservato a PEST. Pranzo libero. Dopo un assaggio delle specialità culinarie ungheresi si comincia subito l’esplorazione a piedi del centro monumentale con i più importanti edifici tra cui il Parlamento e la Basilica di Santo Stefano che visiteremo all’interno. Il Parlamento di Budapest, fastoso e rappresentativo, costruito dall’architetto Imre Steindl tra il 1884 ed il 1904 in stile eclettico, è il simbolo della città. La sua posizione, con la facciata posta proprio sulla riva del Danubio, ne arricchisce il fascino. L’interno, realizzato dai massimi artisti ungheresi dell’epoca, è oggi sede della camera unica, l’Assemblea Nazionale di Ungheria, del capo del Governo, del Presidente della Repubblica e di un’importante biblioteca. Ospita inoltre parte del Tesoro reale come la corona di Santo Stefano per gli Ungheresi, simbolo dell’identità nazionale, della storia e della cultura millenaria del regno, la spada cerimoniale, il globo e lo scettro. La piazza del Parlamento su cui sorge il Palazzo è anch’essa un luogo fortemente simbolico, cuore della rivolta anticomunista soffocata nel sangue del 1956. Poco oltre, in riva al Danubio la suggestiva opera Scarpe sul Danubio, che dal 2006 ricorda gli ebrei uccisi e gettati nel fiume nel 1944.
La Basilica di Santo Stefano è uno dei principali monumenti della città, uno scrigno di tesori con mosaici, vetrate e marmi pregiati in stile neorinascimentale. Completata nel 1905, 54 anni dopo la posa della prima pietra, ha una pianta a croce greca, due campanili che incorniciano la facciata e una grandiosa cupola di 96 m. d’altezza e 22 m. di larghezza alla quale si può accedere per un magnifico panorama sulla capitale. La visita continua passeggiando per le più importanti piazze di Pest ricche di edifici del Novecento ungherese, la vastissima Piazza della Libertà e la Piazza Széchenyi che si affaccia sul famoso Ponte delle Catene, un altro simbolo di Budapest, primo ponte ad unire Buda e Pest nel 1849.
Al termine raggiungiamo il nostro hotel 4*, sistemazione nelle camere assegnate, cena in ristorante e pernottamento.

VENERDI’ 17 APRILE: BUDAPEST
Percorriamo l’elegante viale Andrássy, frutto dell’espansione urbanistica ottocentesca, ricco di storia e di fastosi edifici, Patrimonio Unesco dell’Umanità. Al di sotto corre il tratto originale della seconda metropolitana d’Europa dopo quella di Londra, la linea 1, autentico gioiello della tecnologia di fine ottocento. Il viale conduce alla Piazza degli Eroi, altro luogo simbolo della città, scenografica celebrazione dei primi mille anni della storia d’Ungheria realizzato nel 1896. Dietro la piazza si trova il Parco di Városliget, polmone verde della città. Al centro del parco si erge il bizzarro castello Vajdahunyad, costruito tra il 1896 ed il 1908, che racchiude un insieme di copie di edifici che riassumono la storia dell’architettura ungherese dal romanico, al gotico, all’epoca rinascimentale e barocca. Prima di lasciare il parco visita dall’esterno del più grande complesso termale d’Europa, lo stabilimento termale di Széchenyi in stile neobarocco, totalmente ristrutturato con ben 15 piscine. Sosta per il pranzo libero al Mercato Centrale (Vásárcsarnok) il più antico mercato coperto della città. Nel pomeriggio trasferimento nella parte più antica, sulla Collina di Buda per ammirare dall’esterno il Palazzo Reale, visitare la chiesa di Mattia la più importante della città e godere del meraviglioso panorama dal Bastione dei Pescatori.
Il Quartiere del Castello (Vàrnegyed) è stato il primo nucleo storico di Budapest, dominato dal Palazzo Reale residenza dei sovrani ungheresi per oltre 700 anni, Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco. Nasce come fortezza nel Medioevo, diventa uno splendido palazzo rinascimentale sotto il regno di Mattia Corvino, la ricostruzione attuale la dobbiamo agli Asburgo in stile neobarocco. Oggi è sede di musei ed istituzioni culturali.
La Chiesa di Mattia, di origine romanica francese costruita per volere del re Bèla IV nel XIII secolo, assume l’attuale nome in onore del re ungherese Mattia Corvino, sovrano illuminato, che la fece ricostruire verso la fine del 1400 e che qui celebrò i suoi due matrimoni. Più volte rimaneggiata ha assunto l’attuale aspetto gotico dopo i lunghi lavori di fine ottocento che ne hanno mantenuto il grandissimo fascino. Singolare l’interno dove si fondono in un interessante unicum stile Liberty, influenze orientali e tradizione popolare ungherese.
Alle spalle della chiesa si erge la fantasiosa costruzione neoromanica del Bastione dei Pescatori, di inizio novecento, dalla quale si gode un incredibile panorama sul Danubio e su Pest.
Rientro in hotel. Cena in ristorante e pernottamento.

SABATO 18 APRILE: BUDAPEST
Giornata a disposizione per godere la città e le sue bellezze in libertà. Qualche suggerimento?
Una gita in battello sul Danubio per scoprirne le suggestive rive; relax alle terme storiche, dalle lussuose Gellért, uno dei luoghi simbolo della capitale, i cui bagni conservano quasi intatti i decori e la struttura in stile Liberty, alle famosissime Széchenyi le più grandi; la visita a uno dei grandi musei della capitale quali il Museo Nazionale Ungherese che ripercorre le tappe della storia ungherese; la Galleria Nazionale Ungherese, dedicata alle opere d’arte del patrimonio magiaro. Il Museo di Belle Arti, riaperto dopo un accurato restauro lo scorso anno, accoglie una delle collezioni di arte figurative di maggior prestigio in Europa.
Cena in ristorante e pernottamento.

DOMENICA 19 APRILE: BUDAPEST – IMOLA
Questa mattina ritroviamo la guida per esplorare il Quartiere ebraico, un intrico di vie tranquille con case a ringhiera, negozietti vintage e locali alternativi. E’ una delle zone più caratteristiche della vecchia Budapest. Visiteremo la Sinagoga Grande, la più grande d’Europa ancora in funzione, luogo di culto della popolazione ebraica che all’inizio del novecento costituiva un quarto degli abitanti della città. Eretta a fine ottocento e rinnovata un secolo dopo ricorda per alcuni elementi le chiese cristiane. Pranzo libero. Nel pomeriggio trasferimento all’aeroporto, imbarco su volo di linea Austrian Airlines delle ore 18.45 (cambio di aeromobile a Vienna). Arrivo a Bologna alle ore 21.45.
Rientro a Imola con pullman riservato.

Sono possibili modifiche al programma o alla sequenza per cause di forza maggiore.
L’accompagnatrice Clalys sarà il vostro punto di riferimento durante il viaggio, in particolare durante i tempi liberi.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE (min. 15 persone) € 960,00
Tasse aeroportuali suppl. obbligatorio € 180,00
Supplemento camera singola € 180,00

ISCRIZIONI: DA SUBITO! Acconto contestuale all’iscrizione
€ 400,00. Saldo entro il 16 marzo 2020

Documenti necessari: passaporto o carta di identità valida per l’espatrio; tessera sanitaria

La quota comprende: trasferimenti per l’aeroporto di Bologna; voli di linea Austrian Airlines; trasferimenti in pullman riservato; pernottamento in hotel 4*. Trattamento di mezza pensione per tutto il periodo (colazioni e cene in ristorante 3 portate); ingressi ai siti menzionati (Parlamento, Basilica di Santo Stefano, Chiesa di Mattia, Bastione dei Pescatori, Sinagoga Grande); guida parlante italiano il primo e secondo giorno e la mattina dell’ultimo giorno; assicurazione sanitaria Allianz (massimale € 2.600,00); assistenza logistica di Clalys durante il viaggio.
La quota non comprende: i pranzi, le bevande ai pasti, le mance, i facchinaggi, le spese personali, extra in genere e tutto quanto non espressamente citato alla voce “comprende”.
Posti in pullman: vengono preassegnati in base alla data di versamento dell’acconto o saldo, cercando di tenere conto di particolari esigenze di salute.
Pasti: sono stabiliti anticipatamente con un menu fissato per tutto il gruppo e talvolta sono a buffet. Eventuali esigenze alimentari devono essere segnalate al momento dell’iscrizione.
Rinuncia al viaggio prima della partenza: su richiesta è possibile stipulare una polizza contro le penalità di annullamento. Chiedete informazioni all’atto della prenotazione.