GIAPPONE sotto i ciliegi in fiore

dal 4 al 16 Aprile 2019

Un viaggio in Giappone, terra di contraddizioni e misteri, dell’eleganza e del rigore non è solo un viaggio dall’altra parte del mondo. E’ anche un incontro con uno stile di vita affascinante, con tradizioni e approcci alla vita stessa completamente differenti da quelli a cui siamo abituati. Diversità culturali talmente profonde che richiedono una particolare attenzione per non essere scambiate per stravaganze.
Come valore aggiunto abbiamo scelto di andare in primavera per assistere alla più poetica delle tradizioni del Paese del Sol Levante, l’HANAMI (osservazione dei fiori) in occasione della fioritura dei SAKURA (boccioli di ciliegio). Meravigliosa è l’atmosfera magica creata da una “nevicata” di petali bianchi.

GIOVEDÌ 4 APRILE: VIAGGIO DI ANDATA
Ore 12,45: partenza con pullman da Imola, Viale Aspromonte per l’aeroporto di Bologna. Partenza con volo di linea EMIRATES per Dubai (5 ore e 55 minuti di volo). Cambio di aeromobile e proseguimento per Tokyo (9 ore e 55” di volo). Pasti a bordo.
VENERDÌ 5 APRILE: arrivo a TOKYO
Ore 17.35 locali (sette ore in più rispetto all’Italia): arrivo all’aeroporto internazionale di Narita.
Una guida che parla la nostra lingua ci attende all’uscita e resterà con noi durante l’intero circuito in Giappone. Trasferimento in hotel con pullman, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.
SABATO 6 APRILE: TOKYO
Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita di TOKYO con pullman e guida.
Tokyo è indubbiamente una fra le metropoli più affascinanti dell’Asia, qui le tradizioni dei secoli passati coesistono con elementi in continua evoluzione della cultura urbana più moderna.
È un insieme di diverse città, ognuna con la propria spiccata personalità. Nel 1603 Edo, l’antica Tokyo, era un villaggio di pescatori arroccato intorno alle rovine di un castello.
Nel sec. XVIII era già la più grande città del mondo, oggi la Grande Tokyo conta oltre 35 milioni di abitanti.
Visitiamo alcuni dei quartieri più caratteristici che ci svelano la personalità variegata, articolata e contradditoria di questa immensa metropoli.
Il QUARTIERE DI TSUKIJI, storicamente famoso per avere accolto per circa un’ottantina di anni il mercato ittico all’ingrosso più grande al mondo. Lo scorso ottobre è stato trasferito, non senza polemiche, nell’area di Toyosu, in spazi più moderni ma a Tsukiji resta ancora la zona delle bottegucce incredibilmente conservate nell’aspetto originario.
Il QUARTIERE DI GINZA, chic e alla moda: un susseguirsi di marche di lusso e prestigiose insegne internazionali che si fanno concorrenza sfoggiando edifici dalle linee ultra moderne ed innovative per appassionati dello shopping ma anche di architettura contemporanea.
Il QUARTIERE AKIHABARA, conosciuto anche come Akihabara Electric Town, dove è riunita una concentrazione di negozi di apparecchi elettronici, “anime” (i cartoni animati giapponesi), videogiochi e i costumi per il Cosplay e i Maid café: caffetterie dall’aspetto un po’ bizzarro con cameriere che sembrano uscite da un cartone animato.
Pranzo a pic-nic nel parco Ueno per vivere la tradizione più amata dai giapponesi: mangiare all’aperto contemplando la magnificenza dei sakura che sfiorendo formano meravigliosi tappeti di petali.
Continuiamo le nostre visite all’interno del MUSEO NAZIONALE DI TOKYO, il primo ad essere inaugurato nel Paese (1872), con la sua impareggiabile collezione d’arte giapponese, e nella TOKYO SKYTREE (2012) che, con i suoi 634 metri, è la torre per telecomunicazioni più alta del mondo. Dalla sala panoramica a 350 metri di altezza si gode la vista a 360 gradi sulla regione e, quando il cielo è terso, è possibile vedere anche il Monte Fuji, la montagna simbolo della nazione. Cena libera e pernottamento.
DOMENICA 7 APRILE: TOKYO
Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita di Tokyo con pullman e guida.
Le visite di quest’oggi si aprono alla parte storica e spirituale della città: il PALAZZO IMPERIALE (visita esterna) anticamente denominato castello di Edo, ancora oggi circondato dal fossato originale con porte imponenti e antiche torri di guardia. Entriamo nel GIARDINO ORIENTALE (HIGASHI GYOEN) con diverse varietà di alberi a simbolo di tutte le province del Giappone.
Procediamo nel QUARTIERE DI ASAKUSA dove si colgono le atmosfere della Tokyo popolare in cui è ancora vivo “lo spirito dell’antica Edo”. Fulcro di quest’area è il TEMPIO DI SENSO-JI O DI ASAKUSA KANNON, il più antico ed impressionante di Tokyo, costituito da un edificio principale e da una pagoda a cinque piani.
Nelle vicinanze un grazioso mercato di ventagli, kimono e altri oggetti tradizionali. Pranzo in un ristorante locale.
Raggiungiamo il SANTUARIO MEIJI: il santuario shintoista tra i più suggestivi di Tokyo, immerso in un ampio parco con alberi stupendi e perfettamente armoniosi.
Proseguiamo, nel QUARTIERE DI HARAJUKU, universalmente noto per le tendenze giovanili estremamente innovative e stravaganti con le due principali strade dello shopping: TAKESHITA-DORI ed OMOTESANDO, definita la Champs-Élysées di Tokyo.
Infine il QUARTIERE DI SHIBUYA, culla della cultura pop giapponese, vivace e pieno di vita dove troviamo l’affollatissimo l’incrocio contraddistinto dalla la statua del cane Hachiko, molto caro ai giapponesi, emblema di affetto e fedeltà: dopo la morte improvvisa del suo proprietario, lo attese tutti i giorni per quasi dieci anni alla stazione di Shibuya da dove partiva per recarsi al lavoro. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.
LUNEDÌ 8 APRILE: TOKYO –TAKAYAMA – OKUHIDA ONSEN
Dopo la prima colazione in hotel, spediamo i bagagli a Kyoto e ci organizziamo con un bagaglio a mano per le prossime due notti. Con la guida partiamo in treno per Takayama (cambiamo treno a Nagoya). La prima parte del viaggio è a bordo dello Shinkansen (treno ad alta velocità).
Pranziamo a bordo con un cestino da viaggio. Visitiamo a piedi il centro della città vecchia di TAKAYAMA, un antico borgo di origine feudale abbellito da case di legno con le strette vie centrali piene di botteghe artigiane.
Al termine raggiungiamo l’area termale di OKUHIDA ONSEN. Ci sistemiamo presso un Ryokan.
Il Ryokan è un tipico albergo giapponese con tutti gli elementi della tradizione: ambienti semplici ed essenziali, porte scorrevoli (le cosiddette “shoji”), pavimenti formati da tatami in paglia di riso su cui vengono sistemati i futon, i letti che vengono srotolati prima di coricarsi. Il nostro ryokan dispone di onsen. Gli ONSEN sono fonti termali naturali riscaldate, ricche di minerali perché a contatto con i vulcani.
Un bagno rilassante nelle calde acque termali di un onsen è un’esperienza dalle radici millenarie, profondamente radicata nella cultura giapponese. Per accedervi è necessario rispettare un’etichetta ben precisa (saranno date le opportune informazioni all’iscrizione e durante il viaggio).
Cena e pernottamento.
MARTEDÌ 9 APRILE: SHIRAKAWAGO – KANAZAWA
Prima colazione nel ryokan. Con il pullman e la guida raggiungiamo il paesino rurale di SHIRAKAWAGO adagiato nel cuore delle montagne, circondato da campi di riso.
Il villaggio è stato inserito dall’Unesco nel Patrimonio mondiale dell’Umanità per le tipiche abitazioni in stile gassho-zukuri. La caratteristica principale di queste case in legno è il tetto di paglia spiovente simile a delle mani congiunte (gassho). La ragione di questa forma è per far fronte al peso della neve abbondante in questa regione. L’ultimo dei quattro piani era destinato all’allevamento dei bachi da seta.
Pranziamo in un ristorante locale e proseguiamo in pullman per KANAZAWA.
Attraversiamo le strade di questa affascinante località su cui si affacciano case signorili, antichi quartieri del piacere, il castello e il magnifico GIARDINO KENROKUEN che visitiamo. Questo parco di 10 ettari, creato nel 1676, è considerato uno dei più belli del Giappone. Deve il suo nome di “giardino di sei elementi” o “giardino delle sei sublimità” alle sei qualità che secondo la tradizione lo rendono un luogo perfetto: immensità, solennità, accurata progettazione, venerabilità, freschezza (per i corsi d’acqua che lo attraversano) e paesaggi incantevoli. Accoglie quasi 9.000 alberi e circa 180 specie diverse di piante. In primavera fioriscono gli alberi di ciliegio, i prugni, le azalee, i crisantemi e gli iris.
Sistemazione in hotel, cena libera e pernottamento.
MERCOLEDÌ 10 APRILE: KANAZAWA – KYOTO
Dopo la prima colazione in hotel, proseguiamo le visite di KANAZAWA. Iniziamo nella NOMURA SAMURAI HOUSE, per un tuffo nello stile di vita dei signori del Giappone tradizionale e proseguiamo a SAIHITSU-AN, dove assistiamo alla tintura dei kimono di seta secondo la tecnica Yuzen, fra le più rinomate in Giappone.
Concludiamo con una passeggiata nell’antico quartiere di HIGASHI CHAYA-MACHI che ha serbato intatta la sua atmosfera di quartiere del piacere con le case di geisha dalle finestre in listelli di legno e grandi porte.
Dopo aver pranzato partiamo con un treno espresso che in 2 ore e 20 minuti ci porta a Kyoto.
All’arrivo ci serviamo degli efficienti mezzi pubblici per raggiungere l’albergo. Cena libera e pernottamento.
GIOVEDÌ 11 APRILE: KYOTO – ARASHIYAMA
Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita di KYOTO con pullman e guida.
Kyoto, antica capitale del Giappone per più di un migliaio di anni, quasi interamente risparmiata dalla Seconda Guerra mondiale, è considerata il più grande reliquiario della cultura giapponese e per questo inserita tra i siti protetti dall’UNESCO.
Basta spostarsi di poche centinaia di metri dalla stazione per ritrovarsi nella magia della FORESTA DI BAMBOO ARASHIYAMA, un luogo molto significativo per la cultura giapponese. Durante il periodo Heian (794-1192), Arashiyama divenne la destinazione preferita dalla corte imperiale che amava compiere passeggiate nella stretta via che si staglia tra gli altissimi bambù dove il sole filtra a stento e la sensazione di frescura è rigenerante. La camminata attraverso la foresta ci conduce al TEMPIO DI TENRYU-JI costruito nel
XIV sec. e famoso soprattutto per il suo giardino costruito secondo i principi dello Zen.
Pranzo vegetariano presso il ristorante del tempio in compagnia dei monaci.
Procediamo con le visite del centro di Kyoto presso il CASTELLO DI NIJO dall’architettura sontuosa, residenza dello shogun Tokugawa Ieyasu. Ci spostiamo poi verso nord-ovest in una zona dove, a partire dall’VIII secolo, numerosi aristocratici vennero a stabilirsi e diversi grandi templi vi furono costruiti. Tra questi il brillante KINKAKU-JI, o PADIGLIONE D’ORO perché interamente ricoperto con foglie d’oro e quello di RYOAN-JI, incarnazione di essenzialità e purezza con il suo celebre giardino di pietre. Concludiamo nel tradizionale QUARTIERE DI GION, l’antico quartiere delle Geishe, dove le case antiche ben conservate ricordano la Kyoto di una volta e la perfezione architettonica del Giappone antico dove passeggiano le eleganti maiko (apprendiste geishe). Questa zona è ideale per scoprire il teatro e le arti tradizionali del Paese e dunque non ci facciamo mancare uno SPETTACOLO SULLE ARTI GIAPPONESI: la cerimonia del tè, la disposizione dei fiori, la musica di corte gagaku, il bunraku (teatro delle marionette), la commedia classica kyogen, la danza tradizionale kyoma e l’arpa koto.
Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.
VENERDÌ 12 APRILE: NARA – KYOTO
Prima colazione in hotel e partenza in pullman con la guida per NARA, anch’essa antica capitale dal 710 al 794, anch’essa culla di arte e letteratura.
Visitiamo il TEMPIO TODAIJI che ospita il Grande Buddha di Nara: l’enorme statua di bronzo è alta quattordici metri. Nel cortile del tempio, i cervi pascolano liberamente: sono considerati messaggeri divini nella religione Shinto.
Proseguiamo in uno dei più celebri santuari shintoisti del Paese: il SANTUARIO KASUGA, Patrimonio Unesco dell’Umanità. Gli edifici laccati di rosso vermiglio contrastano in modo spettacolare con il verde della foresta circostante. L’architettura di grande finezza, le milleottocento lanterne in pietra che illuminano la cinta muraria e le mille di lanterne in metallo appese sui cornicioni dei corridoi sono di forte impatto scenico.
Dopo aver pranzato riprendiamo la strada verso Kyoto.
Nell’atmosfera silenziosa e solenne di un Tempio assistiamo alla CERIMONIA DEL TE’, vera e propria arte in Giappone dove è considerata un culto estetico di perfezionamento spirituale.
Proseguiamo con la visita del KIYOMIZUDERA, un complesso di templi molto suggestivo, Patrimonio Unesco dell’Umanità dal 1994. Il nome deriva dalla cascata che scorre all’interno del complesso: Kiyomizu significa infatti “acqua chiara” o “acqua pura”.
Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.
SABATO 13 APRILE: ISOLA DI MIYAJIMA – HIROSHIMA
Prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza con treno alta velocità per Hiroshima. All’arrivo trasferimento al porto dove ci imbarchiamo per l’ISOLA DI MIYAJIMA.
“L’isola in cui convivono uomini e dei” è un luogo sacro da quando vi fu costruito il SANTUARIO DI ITSUKUSHIMA nel 593 d.C. Questo luogo dedicato alla dea custode dei mari, ha la caratteristica di essere stato costruito in parte nel mare, con edifici su palafitte collegati tra loro da larghi pontoni: l’effetto scenico di galleggiare sull’acqua è molto bello.
Dopo il pranzo rientriamo a HIROSHIMA città classificata Patrimonio mondiale dell’Umanità come testimonianza delle devastazioni delle armi nucleari.
Visitiamo il PARCO DELLA PACE: il bombardamento atomico del 6 agosto 1945 distrusse tutti gli edifici nel centro della città tranne quello che è ora conosciuto come la Cupola della bomba atomica di Hiroshima inserito nel parco insieme al Museo e al Cenotafio per le vittime della bomba atomica, opera dell’architetto di fama mondiale Kenzo Tange. Al termine ripartiamo per Kyoto sempre viaggiando sullo Shinkansen. Cena libera e pernottamento.
DOMENICA 14 APRILE: KYOTO – OSAKA
Dopo la prima colazione in hotel proseguiamo le visite di Kyoto con pranzo in corso di visite.
Raggiungiamo il PALAZZO IMPERIALE (visita esterna), la cui architettura è la quintessenza della semplicità, e facciamo due passi nei suoi incantevoli giardini cinti da mura.
A sud-est si trova uno dei santuari shinto più famosi di Kyoto e del Giappone, il SANTUARIO FUSHIMI INARI, uno dei simboli del Paese dedicato al dio Shinto del riso, Inari. La sua caratteristica distintiva, che lo rende così famoso è data dalla miriade di torii, (i tradizionali portali d’accesso giapponesi color rosso intenso che sovrastano i sentieri di collegamento dei vari edifici). Al termine partenza in pullman per Osaka e sistemazione in hotel nelle camere riservate.
Cena libera e pernottamento.
LUNEDÌ 15 APRILE: OSAKA e partenza
Dopo la prima colazione in hotel dedichiamo l’intera giornata alla visita di OSAKA con pullman, guida e pranzo in corso di visite. La città oggi perno del commercio e dell’industria del Paese, fu tra i principali obbiettivi nella II Guerra Mondiale: rasa al suolo, il suo patrimonio storico andò perduto.
Il nostro percorso di visita comprende il CASTELLO, più volte ricostruito, simbolo della potenza e della storia della città, il dinamico QUARTIERE DELLA BAIA, tra i luoghi preferiti dai giovani, i QUARTIERI DI NAMBA, tripudio di insegne stravaganti e giganteschi neon e SHINSAIBASHI da cui si provengono le nuove tendenze della moda, mecca dello shopping caratterizzata dal contrasto tra i negozi tradizionali e i grandi magazzini moderni.
Quartiere degli affari è UMEDA: un labirinto di centri commerciali e architetture d’avanguardia. Progettato dall’architetto Hiroshi Hara, questo complesso di edifici collega epoche diverse fra loro con la sua galleria di negozi in stile Anni Venti nel sottosuolo e il suo giardino fluttuante al trentanovesimo piano del futuristico UMEDA SKY BUILDING: due torri gemelle di 40 piani con una piattaforma panoramica a 173 metri dal suolo da dove si apre un panorama sulla città a 360°.
Trasferimento all’aeroporto Kansai di Osaka in tempo utile per svolgere le formalità di imbarco e partire con volo di linea EMIRATES AIRLINES alle 23,45 diretti a Dubai. Pernottamento a bordo.
MARTEDÌ 16 APRILE: VIAGGIO DI RIENTRO
Ore 5,15 locali, arrivo a Dubai. Cambio di aeromobile e partenza alle 9,20 con arrivo a Bologna alle 13,40 locali (6 ore e 20 minuti di volo). Trasferimento in pullman a Imola.

Sono possibili variazioni nello svolgimento o nella sequenza delle visite per cause di forza maggiore.
La fioritura dei ciliegi è una fiduciosa attesa di questo viaggio ma non può essere una garanzia.
L’accompagnatrice Clalys sarà il vostro punto di riferimento per l’intero viaggio.
Quando viaggeremo in pullman, la prima fila è destinata alla rotazione.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE per persona (minimo 15 partecipanti)
€5380,00
SUPPLEMENTO OBBLIGATORIO TASSE AEROPORTUALI € 120.00
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA € 650,00
La quotazione è basata sul cambio di €1,00 =JPY 130,00. Eventuali variazioni oltre il 3% richiederanno l’adeguamento dell’importo
ISCRIZIONI: DA SUBITO!!!
ACCONTO di € 2.000,00 contestuale all’iscrizione
SALDO entro il 28 Febbraio 2019.

LA QUOTA COMPRENDE: trasferimenti per/da l’aeroporto di Bologna con pullman riservato, voli di linea Emirates con pasti a bordo (EK è la compagnia di bandiera dell’Emirato Arabo di Dubai); pullman riservato a disposizione del gruppo, mezzi pubblici quando è più funzionale, e treno (2 classe). Le tratte Tokyo/Nagoya e Kyoto/Hiroshima/Kyoto sono su treno ad alta velocità (Shinkansen), i posti a sedere sono riservati; 9 pernottamenti in alberghi di categoria 3*sup/4*tur.; 1 pernottamento in Ryokan (albergo tipico giapponese); tasse di soggiorno, pasti come descritti in programma (10 prime colazioni, 10 pasti di mezzogiorno, di cui 2 con i tipici Bento box (pasti a cestino), 2 cene (prima sera in hotel e 1 cena nel ryokan), spedizione bagagli con corriere da Tokyo a Kyoto; guida parlante italiano per tutto il circuito in Giappone; navigazione per l’isola di Miyajima, ingressi nei luoghi descritti in programma; assistenza logistica a cura di Clalys Viaggi in partenza con il gruppo dall’Italia e per tutto il tour, guida (cartacea) sul Giappone, assicurazione medica in viaggio (massimale €2600.00).
LA QUOTA NON COMPRENDE: tasse aeroportuali (obbligatorie indicate sopra); facchinaggi; bevande, i pasti non specificati o indicati come liberi, mance, extra in genere, proposte facoltative e tutto quanto non specificato sopra.

DOCUMENTI NECESSARI: passaporto in corso di validità. Dal 2007 è entrata in vigore la nuova legge sull’immigrazione che prevede misure di controllo applicabili agli stranieri in entrata nel Paese (presa delle impronte digitali e foto del volto).
PASTI: sono stabiliti anticipatamente con un menu fissato per tutto il gruppo e talvolta sono a buffet. Eventuali esigenze alimentari devono essere segnalate al momento dell’iscrizione.
RINUNCIA AL VIAGGIO PRIMA DELLA PARTENZA E ASSICURAZIONI INTEGRATIVE SANITARIE: in caso di annullamento, valgono le condizioni generali del contratto di viaggio riportate sul retro del contratto di partecipazione al viaggio. Consigliamo di stipulare una polizza contro le penalità di annullamento all’atto dell’iscrizione. Vi invitiamo a chiedere informazioni presso il nostro ufficio. L’assistenza sanitaria per gli stranieri è a pagamento. Dati i costi elevati delle prestazioni sanitarie (anche di pronto soccorso) consigliamo una copertura assicurativa integrativa. Vi invitiamo a chiedere informazioni presso il nostro ufficio.