CANADA OCCIDENTALE: Alberta, British Columbia e Montagne Rocciose

27 Giugno – 09 Luglio 2018

Tra 65 e 100 milioni di anni fa, un lento ma enorme sollevamento della crosta terrestre provocò la nascita delle Montagne Rocciose, una catena che parte dal Messico, attraversa gli Stati Uniti e arriva in Canada.
Le “Rockyes” canadesi occupano una striscia di circa 805 km delle province del British Columbia e dell’Alberta con paesaggi dalla bellezza spettacolare, dominati da picchi incappucciati di neve, ghiacciai scintillanti e laghi iridescenti: meraviglie naturali che l’uomo a partire dalla fine dell’Ottocento ha voluto proteggere costituendo parchi nazionali oggi inseriti nel Patrimonio UNESCO dell’Umanità.
Proponiamo un circuito vario e articolato che parte dalle atmosfere western di Calgary e, attraverso onirici scenari naturali si affaccia sulla Costa Pacifica, per culminare nella metropoli dell’ovest canadese, Vancouver, tra le città più belle al mondo ai vertici delle classifiche per la qualità della vita.

MERCOLEDÌ 27 GIUGNO: VIAGGIO AREO – CALGARY
Ci ritroviamo a Imola in Via Aspromonte per raggiungere l’aeroporto di Bologna in pullman.
Ore 6.00 partenza con volo di linea KLM per Amsterdam (2 ore di volo).
Cambio di aeromobile e proseguimento per Calgary (8 ore e 55” di volo). Arrivo previsto per le ore 13.20 locali (otto ore in meno rispetto all’Italia). Pasti a bordo.
In aeroporto ci accoglie la guida che ci accompagnerà durante l’intero circuito in Canada.
PANORAMICA DI CALGARY con pullman riservato.
È la più estesa città dell’Alberta adagiata sui contrafforti delle Montagne Rocciose al margine ovest delle praterie canadesi, a 1049 metri di altitudine. Il suo sviluppo, legato alla scoperta di grandi giacimenti petroliferi si rispecchia nei moderni grattacieli del centro che le hanno procurato il nome di “Manhattan della prateria”. Il raffinato centro urbano mantiene tuttavia l’atmosfera “western”, l’aria di una città di frontiera dove furgoni pick-up e stivali da cowboy non sono affatto fuori posto. Cresciuta attorno ad un accampamento dei “piedi neri”, nel 1875 la North West Mounted Police (il corpo che diede poi origine alle Giubbe Rosse) eresse in riva al fiume Bow un forte chiamato Calgary (in gaelico: fiume che scorre veloce). Il clima e le caratteristiche del suolo richiamarono diversi allevatori soprattutto dagli Stati Uniti.
Nel 1914 fu trovato petrolio nei territori circostanti e da allora la città non ha smesso di progredire. Fondamentali le Olimpiadi invernali del 1988 che hanno permesso di superare la crisi degli anni Ottanta.
Sistemazione in hotel (4*) nelle camere riservate, cena e pernottamento.

GIOVEDÌ 28 GIUGNO: BANFF NATIONAL PARK
Esploriamo il BANFF NATIONAL PARK situato lungo la cresta principale delle Montagne Rocciose canadesi. E’ il più noto parco nazionale delle Montagne Rocciose ed è stato anche il primo del Paese fondato nel 1885, dopo che nel 1883 tre operai della Canadian Pacific Railroad scoprirono delle sorgenti calde naturali. Oggi il parco copre un’area di 6.641kmq e vanta alcuni dei paesaggi più belli del Paese con cime imponenti, foreste, laghi glaciali e fiumi impetuosi. Dal 1985 è nell’elenco Unesco dei patrimoni dell’Umanità.Una trentina di cime oltre i 3.000 metri, laghi di un turchese scintillante in cui si riflettono boschi e ghiacciai, ruscelli gorgoglianti, valli solitarie e una natura incontaminata ne fanno una delle aree turistiche per eccellenza del Paese.
Tra le sue bellezze visitiamo il LAGO LOUISE da sempre simbolo delle Montagne Rocciose: famoso per il colore azzurro delle sue acque e per le belle cime innevate che lo circondano, nel lago Louise si specchia anche il ghiacciaio Victoria, che si estende quasi fino alle sue rive. Lo straordinario colore dell’acqua è dovuto ai depositi di limo glaciale, o farina di roccia, sospeso appena sotto la superficie.
Proseguiamo verso il LAGO MORAINE dietro cui troneggiano le guglie granitiche delle Wenchemtka Peaks.
Splendidi scorci panoramici si aprono già durante l’avvicinamento e, davvero spettacolare è la vista delle acque turchesi incorniciate dalla foresta e dalle cime innevate.
Raggiungiamo BANFF, probabilmente la località più frequentata delle Montagne Rocciose canadesi.
La cittadina si sviluppò attorno alle sorgenti calde e rappresentò una opportunità importante per lo sviluppo del flusso turistico in questa località.
FACOLTATIVO: salita con teleferica alla cima di Sulphur Mountain che, a m. 2295 sul livello del mare, offre vedute spettacolari sulle Montagne Rocciose. Con la funivia in soli 8 minuti è possibile raggiungere il belvedere sulla cima.
Sistemazione in hotel (3*) nelle camere riservate, cena e pernottamento.

VENERDÌ 29 GIUGNO: BANFF NATIONAL PARK E JASPER NATIONAL PARK (ca. 380 km)
Dedichiamo la giornata alle bellezze del comprensorio naturale tra i PARCHI NAZIONALI DI BANFF E JASPER.
Percorriamo la ICEFIELD PARKWAY che collega Banff al Jasper National Park: un’autostrada montana lunga 230km che parte da Lake Louise e si snoda attraverso le cime frastagliate delle Rockyes raggiungendo l’altitudine di 2000 m. La strada è di per sé splendida offrendo a ogni curva un panorama diverso e favoloso. Lungo il tragitto non è raro poter osservare alcuni animali selvatici che popolano questa grande area naturalistica quali alci, bisonti, cervi, caribù, coyote e talvolta anche orsi.
Sostiamo a BOW LAKE dove sfocia il fiume omonimo (il nome significa “dove crescono le canne”) e a PEYTO LAKE con i picchi innevati che si riflettono nell’azzurro brillante delle sue acque.
Giunti sulle nevi del Columbia Icefield esploriamo l’area a bordo degli “ICE EXPLORER” (una sorta di gatto delle nevi in formato pullman) che riescono a viaggiare su superfici ghiacciate e innevate consentendo di ammirare la ricca teoria di ghiacciai tra cui il maestoso Columbia e l’antico Athabasca. Con 325 chilometri quadrati, il Columbia Icefield è la più vasta distesa di ghiacci e neve delle intere Montagne Rocciose e la più grande area glaciale dell’emisfero settentrionale a sud del Circolo Polare Artico. Le acque di scioglimento scorrono nell’oceano Artico, nell’Atlantico e nel Pacifico.
Rientro a Banff in hotel, cena e pernottamento.

SABATO 30 GIUGNO: BANFF – KAMLOOPS (ca. 495 km)
Percorriamo la Trans-Canada Highway che corre tra Banff e Lake Louise, per raggiungere la British-Columbia, la più occidentale delle provincie canadesi.
Attraversiamo quattro spettacolari parchi nazionali (Banff, Yoho, Glacier e Revelstoke) dove ogni angolo è da cartolina.
Facciamo una bella PASSEGGIATA NELL’ANTICA FORESTA PLUVIALE DI MOUNT REVELSTOKE che gode di un particolare microclima. Camminando lungo un comodo sentiero di passerelle in legno ci troveremo a tu per tu con cedri giganti e altre piante spettacolari.
Nel tardo pomeriggio raggiungiamo KAMLOOPS (mettiamo l’orologio indietro di 1 ora!) detta “Canada’s Sunshine Capital” per il suo clima secco e soleggiato. Circondata da numerosi laghi, deve il suo nome ai primi abitanti, gli indiani della tribù Shuswap, e significa “luogo dove si incontrano le acque”.
Sistemazione in hotel (3*), cena e pernottamento.

DOMENICA 1 LUGLIO KAMLOOPS – WHISTLER – (ca. 300 km)
Proseguiamo verso la costa occidentale percorrendo le colline e le pianure che precedono le montagne costiere. Questo territorio è caratterizzato dalla presenza di ranch con allevamenti di bovini e aziende agricole, di vigneti che producono vino di buona qualità. Sostiamo a Cache Creek nota come l’Arizona del Canada per il rovente clima estivo presso un rivenditore di giada: le alture spazzate dal vento sono anomale intrusioni vulcaniche con pietre dure e semi preziose, come la giada appunto, che attraggono cercatori, in una paesaggio da mezzogiorno di fuoco.
Raggiungiamo WHISTLER, a soli 120 km a nord di Vancouver, situata tra le bellissime Coast Mountains.
Il posto è tra i migliori al mondo per lo sci: c’è il clima mite del Pacifico, un’ottima neve d’inverno e le piste più verticali del nordamerica.
Tempo a disposizione per rilassarci nell’accogliente centro pedonale con graziose piazzette lastricate e strade per il passeggio dove si affacciano caffè, ristoranti e negozi che vendono prodotti di artigianato locale.
FACOLTATIVO: salita con teleferica Peak to Peak, che con un tragitto tra due montagne offre viste mozzafiato. Sistemazione in hotel (3*), cena e pernottamento.

LUNEDÌ 2 LUGLIO: IN VIAGGIO PER VICTORIA ISLAND E QUADRA ISLAND (ca. 242 km)
Percorriamo la Sea-to-Sky Highway attraversando un paesaggio incastonato fra ghiacciai e delimitato da fiordi scoscesi per raggiungere Horseshoe Bay, alla porte di Vancouver.
Ci imbarchiamo sul traghetto B.C. Ferries e con una traversata di 1 ora e 35” attraverso lo Stretto di Georgia raggiungiamo Nanaimo sull’Isola di Vancouver. Proseguiamo con un’altra breve traversata per Quadra Island (mappa a fianco).
QUADRA ISLAND, dal nome dello scopritore Francisco de la Bodega y Quadra, fa parte dell’arcipelago delle Discovery Islands. Quadra e il Capitano George Vancouver furono tra i primi esploratori europei a entrare in contatto con i popoli dei Nativi che abitavano in questa zona da migliaia di anni. Le loro testimonianze continuano a sopravvivere in seno alla comunità che oggi risiede stabilmente sull’isola.
Sistemazione in un lodge (3*), cena e pernottamento.

MARTEDÌ 3 LUGLIO: CROCIERA DI AVVISTAMENTO DELLA FAUNA LOCALE E QUADRA ISLAND
Questa mattina scopriamo la bellezza di questi luoghi solcando le acque che li circondano cercando di avvistare la sua fauna marina: 3 ore di CROCIERA per osservare orche, balene ed altri mammiferi che popolano questi luoghi.
Pomeriggio a disposizione per godere le opportunità e le atmosfere magiche dell’isola di Quadra (310 mq di ampiezza complessiva abitati stabilmente da circa 2.700 persone).
Disporre di un po’ di tempo libero su questa isola è davvero un’opportunità gratificante sia per il corpo e sia per lo spirito: vi sono sentieri lungo i quali fare piacevoli passeggiate e un Lodge (immagine sopra) con una Spa dove è possibile concedersi coccole e relax.
Cena e pernottamento in hotel.

MERCOLEDÌ 4 LUGLIO: CATHEDRAL GROVE – CHEMAINUS – VICTORIA (ca. 300 km)
Proseguiamo il nostro viaggio lungo la COSTA EST DELL’ISOLA DI VANCOUVER (lunga complessivamente 450 km e larga fino a 100) dal paesaggio meno aspro e più soleggiato.
Facciamo sosta per una passeggiata a CATHEDRAL GROVE tra i pochi siti dove si trovano splendidi esemplari di Abeti di Douglas sopravvissuti ad un incendio circa 350 anni fa e all’invasione ancor più devastante degli europei che, a partire dal 1849 arrivarono in questi territori per colonizzare Vancouver Island.
Sono alberi maestosi, tra i più alti al mondo dopo la sequoia della California. In questa zona gli esemplari più alti hanno circa 800 anni, misurano 75 metri di altezza e 9 di circonferenza.
Il nome del sito, Cathedral grove, lo dobbiamo agli europei e alla moda romantica in uso nell’Ottocento di paragonare gli imponenti alberi ad una sorta di cattedrali naturali, va tuttavia riconosciuto il grosso merito dei popoli indigeni dei Nativi che si presero cura per oltre 1.000 anni, prima degli europei, di questo patrimonio naturale.
Continuiamo per Victoria facendo sosta a CHEMAINUS, graziosa cittadina resa nota grazie ai giganteschi murales che illustrano la storia della regione come immagini di indigeni Cowichan, pionieri e boscaioli. Il progetto fu portato avanti da artisti locali e oggi si possono ammirare oltre 34 affreschi sui muri delle case vittoriane.
Arrivo a Victoria, sistemazione in hotel (3*sup.), cena e pernottamento.

GIOVEDÌ 5 LUGLIO: VICTORIA
Dedichiamo la giornata a VICTORIA, la capitale della British Columbia adagiata sulla punta sud dell’isola di Vancouver.
Protetta dalle Olympic Mountains e dalla la tiepida corrente proveniente dal Giappone ha un clima mite, che l’hanno trasformata in un giardino. A differenza della grande metropoli di Vancouver è famosa per la sua atmosfera di tranquilla cittadina di mare dallo stampo vittoriano stile “vecchia Inghilterra” con parchi ben curati, fiori sui balconi e strade con lampioni azzurri in cui transitano i caratteristici autobus rossi a due piani. A questa identità inglese si uniscono gli usi e lo spirito aspro degli abitanti delle foreste della costa del Pacifico.
Completiamo il percorso di visita all’interno del ROYAL BC MUSEUM, il migliore museo di storia naturale e culturale del Canada occidentale. Terminato negli anni Sessanta, conserva tutt’oggi un fascino unico nella semplicità delle sue linee architettoniche che trasmettono imponenza e leggerezza allo stesso tempo. Questo luogo è un omaggio alla storia naturale del Paese organizzato con filmati, musiche e fragranze per ricostruire l’inimitabile paesaggio che ha reso celebre nel mondo questa regione con una particolare attenzione viene rivolta alle culture dei nativi.
Tempo libero a disposizione per passeggiare e gustare le piacevoli atmosfere di questa città.
Cena e pernottamento in hotel.

VENERDÌ 6 LUGLIO: BUTCHART GARDEN – VANCOUVER (ca. 120 km)
Visitiamo i BUTCHART GARDENS, situati ad una ventina di km a nord di Victoria, considerati i più estesi e belli del Canada.
Jenny Butchart, moglie di un ricco proprietario di cave, cominciò ad allestire il primo giardino nel 1904 presso una cava abbandonata. Il clima mite favorì poi la crescita di un parco di 20 ettari suddiviso in vari settori tematici con erbe rare, esotiche, alberi e fiori provenienti da tutto il mondo. Il punto più bello è il Sunken Garden, la vecchia cava da cui fu ricavato il giardino ma molto interessanti sono anche il giardino italiano, quello giapponese e il concert low dove si tengono i concerti estivi e ancora fontane, laghetti e giochi d’acqua.
Raggiungiamo Swartz Bay per imbarcarci sul traghetto diretto a Tsawwassen. La traversata (1 ora e 30 circa) attraverso le belle isole dalla vegetazione lussureggiante del Golfo è molto suggestiva. Sono una meta privilegiata da artisti e scrittori, luoghi che in estate vengono raggiunti da migliaia di barche a vela e da pescatori alla ricerca dei salmoni. Le acque circostanti sono popolate da uccelli e animali marini come leoni di mare, orche, foche, aquile dalla testa bianca, aironi, cormorani.
Proseguiamo per Vancouver, città cosmopolita bella e raffinata distesa sulla costa di fronte all’isola omonima con splendidi affacci sull’oceano. Il confine con gli Stati Uniti è solo 40 km.
Sistemazione in hotel (4*), cena e pernottamento.

SABATO 7 LUGLIO: VANCOUVER
Dedichiamo la giornata alla visita di VANCOUVER: il cuore della città è una striscia di terra circondata dalle acque dell’English Bay; lo STANLEY PARK, polmone verde della metropoli, un magnifico parco di 404 ettari di terreno selvaggio a pochi isolati dal centro, dove un tempo vivevano gli indigeni Musqueam e Squamish. Al suo interno si trovano tutte le attrazioni tipiche di Vancouver: spiagge, sentieri e boschi d’abeti e cedri oltre a stupende vedute della baia e delle montagne della costa; Gastown: un affascinante miscuglio di strade selciate, edifici pubblici del XIX secolo e negozi; Chinatown, più antica della stessa città. L’arteria principale, Pender Street, è il posto migliore da cui ammirare i dettagli architettonici che ornano gli edifici come le balconate in legno dipinto, i tetti elaborati, le insegne piene di ideogrammi colorati; il Capilano Suspension Bridge e il suo parco, per una passeggiata emozionante ad alta quota tra le cime degli alberi. Il ponte originale fu costruito con corda di canapa e tavole di cedro, mentre quello odierno è lungo 137 metri, alto 70, in acciaio rinforzato ancorato in modo sicuro in 13 tonnellate di cemento su entrambi i lati del canyon. LA SALITA AL PONTE È FACOLTATIVA.
Cena tipica di arrivederci in un bel ristorante della città.
Pernottamento.

DOMENICA 8 LUGLIO: VANCOUVER E VOLO DI RIENTRO.
Tempo libero a disposizione da dedicare a VANCOUVER.
Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del volo KLM alle 17,45 per Amsterdam. Pasti a bordo.

LUNEDÌ 9 LUGLIO: RIENTRO IN ITALIA
Arrivo ad Amsterdam alle 12.10 ore locali (9 ore in più rispetto a Vancouver e 9 ore e 25” di volo).
Cambio di aeromobile e arrivo a Bologna alle 16,35 (dopo 1 ora e 50” di volo).
Trasferimento a Imola con pullman riservato.

Sono possibili modifiche nello svolgimento o nella sequenza delle visite per cause di forza maggiore.
L’accompagnatrice Clalys sarà il vostro punto di riferimento per l’intero viaggio.
Gli alberghi sono di categoria 3 o 4 stelle, i migliori della categoria che ci hanno consentito di assicurare buon rapporto qualità-prezzo.

L’ASSEGNAZIONE POSTI IN PULLMAN AVVERRA’ IN BASE AL VERSAMENTO DELL’ACCONTO.
LA PRIMA FILA E’ DESTINATA ESCLUSIVAMENTE ALLA ROTAZIONE.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE per persona (minimo 15 partecipanti)
Sistemazione in camera con letto matrimoniale € 4.900.00
SUPPLEMENTO OBBLIGATORIO TASSE AEROPORTUALI € 390.00
SUPPLEMENTO CAMERA DOPPIA (camera a due letti separati)) per persona € 90,00
SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA SU RICHIESTA
La quotazione è basata sul cambio 1$ canadese = 0.63 €. Eventuali variazioni oltre il 5% richiederanno l’adeguamento dell’importo

ISCRIZIONI: DA SUBITO!
ACCONTO di € 2.000 contestuale all’iscrizione
SALDO entro il 23 Maggio 2018.

LA QUOTA COMPRENDE: visto di ingresso eTA in Canada, trasferimenti per/da l’aeroporto di Bologna in pullman riservato, voli di linea della compagnia di bandiera olandese KLM, trasferimenti e trasporti in pullman riservato durante il tour, ), sistemazione in Hotel o lodge di categoria 3*, 3*sup. e 4*, tasse di soggiorno, facchinaggio negli alberghi (un bagaglio per persona), trattamento di mezza pensione per tutto il periodo (prima colazione a buffet continentali e americane, cena), guida parlante italiano per tutto il tour; traghetti come indicato in programma, ingressi (parchi nazionali, Icefields Explorer, Campbell River wildlife observation cruise, Royal BC Museum, Butchart Gardens), accompagnatore Clalys Viaggi in partenza con il gruppo dall’Italia e per tutto il tour, guida cartacea sul Canada, assicurazione medica in viaggio (massimale €2582.00).
LA QUOTA NON COMPRENDE: pranzi, proposte facoltative (Sulphur Mountain teleferica, Whistler Peak to Peak gondola, Capilano Bridge), tasse aeroportuali (obbligatorie indicate sopra), mance, tutto quanto non specificato nella “quota comprende”.

DOCUMENTI NECESSARI: Passaporto con validità superiore a 6 mesi dal rientro in Italia + eTA (elettronic Travel Authorisation). Clalys offrirà l’opportuna assistenza.
PASTI: sono stabiliti anticipatamente con un menu fissato per tutto il gruppo e talvolta a buffet. Eventuali esigenze alimentari vanno segnalate al momento dell’iscrizione.
RINUNCIA AL VIAGGIO PRIMA DELLA PARTENZA E ASSICURAZIONI SANITARIE INTEGRATIVE: in caso di annullamento, valgono le condizioni generali del contratto di viaggio riportate sul retro del contratto di partecipazione. Consigliamo di stipulare una polizza contro le penalità di annullamento all’atto dell’iscrizione.
L’assistenza sanitaria per gli stranieri è a pagamento. Dati i costi elevati delle prestazioni sanitarie (anche di pronto soccorso) consigliamo una copertura assicurativa integrativa.
Vi invitiamo a chiedere informazioni presso il nostro ufficio ed eventualmente presso la vostra compagnia di assicurazione.